Libro di viaggio in Islanda

Libro di viaggio in Islanda

Un libro di viaggio sul grande nord, storie e racconti, ma prima di tutto un diario sulla strada. I racconti di questo libro coivolgono: Canada, Groenlandia, Islanda, Isole Faroe, Lapponia, Scozia e Siberia (Kamchatka).

Ho percorso l’Islanda, la prima volta, in estate, con il sole splende ancora quando dovrebbe essere notte. Una toccata e fuga, sulla via per la Groenlandia. L’Islanda esplode nei suoi colori, cascate poderose e poetiche, coste selvagge, scrosci di pioggia e arcobaleni improvvisi.

Ci sono voluto tornare a cavallo del solstizio d’inverno quando, esattamente all’opposto, il sole non sorge quando ci si aspetterebbe la luce. Lancia i suoi raggi sulla terra ghiacciata soltanto in tardissima mattinata, poi rimane là, all’orizzonte, senza salire se non di pochi gradi. La luce dell’alba diventa quella del tramonto, poi di nuovo notte, lunga quasi venti ore.

In inverno, non sono i luoghi più famosi a colpire il viaggiatore, ma le luci e le visioni, che improvvisamente irrompono tra le nuvole, la nebbia, su una baia ghiacciata, in una accennata aurora boreale sopra una casetta in mezzo al nulla. Le ore di luce a disposizione sono pochissime, ma saranno cariche di visioni tutte insieme, in un caleidoscopio di ghiacci e riflessi rosa nel cielo.

Snaefellsnes si presenta con montagne e pianure ghiacciate che si lanciano verso il mare, dove le spiagge di sabbie nere e i faraglioni sono incrostati di stalattiti di ghiaccio. Intorno ai fari in fondo ai promontori non s’incontra nessuno, il vento rompe il silenzio dell’inverno del grande nord.

Con un occhio sulla condizione delle strade, spesso chiuse per bufere troppo violente, ho percorso tutta la via a su, attraverso passi dove la strada sparisce nella neve spazzata dal vento, pianure bianche e cascate cristallizate. Fino a Skaftafell, teatro di incontro tra venti gelidi dei ghiacciai e di sibili caldi dalla corrente del golfo. Il risultato è il clima estremo, dove  Jokulsarlon e la sua baia ospitano pezzi di iceberg sbattuti sulla spiaggia dalle onde indomite.

Se devo scegliere la stagione migliore in Islanda, non ho dubbi, prendo l’inverno.

L’Islanda è uno dei capitoli del mio libro “Racconti da Grande Nord. Viaggio alle alte latitudini”.

Il libro è edito dalla casa editrice Polaris: https://www.polariseditore.it/prodotto/racconti-dal-grande-nord/

Libri e guide di viaggio in Islanda

L’Islanda ha una grande scelta in merito a libri di narrativa di viaggio. Da segnalare, tra gli altri:

– Dove le pietre volano, Luisella Carretta

– The passenger, edito da Iperborea

– Tutta la solitudine che meritate – Viaggio in Islanda, di Claudio Giunta e Giovanna Silva

– Elements, images of Iceland, di Elisabetta Rosso

– Luci estate, ed è subito notte di Jon Katmandu Stefansson

– Reykjavík Caffè di Solveig Jonsdottir

– Il libro dei vulcani d’Islanda. Storie di uomini, fuoco e caducità. Di Leonardo Piccione

– Fiabe Islandesi, tradotto da Silvia Cosimimi

– Islanda. L’isola incompiuta, di Olivier Grunewald e Bernadette Gilbertas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.